Digital Ethics Forum • 3 – 5 Oct. 2019


Alla fine del secondo millennio programmi come Napster, iTunes e in seguito Spotify hanno cambiato l’industria musicale, il download digitale ha mandato in crisi le case discografiche, rendendo sempre più obsoleto il supporto fisico. L’evoluzione tecnologica, e tutto ciò che di digitale ne è derivato, ha generato effetti rivoluzionari nella società moderna. Non c’è settore su cui la tecnologia digitale non abbia influito, e la musica non fa eccezione. Ma come è avvenuta la transizione dall’analogico al digitale? E come ha cambiato il modo di fare musica?

Di questo si parlerà, dopo una breve esibizione iniziale dei due Producer Torinesi Carlo Ferrero e Edoardo Corino, in arte Taigem, all’interno del workshop Arte Digitale del Digital Ethcis Forum.

L’incontro sarà diviso in due parti, una prima parte di presentazione in cui si parlerà di computer music e sampling, e una seconda parte di workshop all’interno della quale realizzeremo un brano musicale (beat), mettendo in pratica alcuni dei concetti trattati durante la prima parte del workshop.

Orario: 16:00-17.30 presso SocialFare – via Maria Vittoria 38, Torino

Costo: 15€ da pagarsi all’ingresso (registrazione su eventbrite)


Workshop a cura di

http://www.digitalethicsforum.com/wp-content/uploads/2019/09/WhatsApp-Image-2019-09-17-at-13.31.17.jpeg
http://www.digitalethicsforum.com/wp-content/uploads/2019/08/Edoardo_Corino.png

Mi chiamo Edoardo e sono un giovane producer e sound designer valsusino. Fin da piccolissimo, mi interesso di digital e musica, due mondi che oggi si sono naturalmente uniti nella mia professione.
I miei primi disegni, salvati sul desktop del papà ingegnere informatico, prendono forma sui fogli digitali di Magic Artist Studio, mentre le mie prime registrazioni avvengono su un registratore a cassetta Sony. Da allora, il mio approccio unirà elementi da entrambi i mondi, analogico e digitale, con una naturale inclinazione a trovarne la giusta combinazione, in quanto nativo digitale in un mondo fortemente analogico.

Comincio presto a suonare il saxofono, la chitarra, il basso ed il contrabbasso, e mi specializzo in musica elettronica e sound engineering. Faccio le mie prime esperienze lavorative come fonico, ed acquisisco esperienza nella gestione di eventi live nel torinese. Nel frattempo, inizio a produrre.

Dopo aver frequentato un anno di Musica Elettronica e Tecnico del Suono al Conservatorio di Cuneo, con tre pubblicazioni da producer, arrangiatore e mix engineer all’attivo, fondo nel 2018 il Kold Studio&Production, uno studio di produzione audio e contenuti multimediali, che si specializza anche in social media management, con la collaborazione di Federico Bottino, e nel videomaking e content creation con la collaborazione con Robin Studio.

http://www.digitalethicsforum.com/wp-content/uploads/2019/08/Carlo_Ferrero.png

Carlo Ferrero è un Producer e Content Creator Torinese. Dopo essersi diplomato al liceo N.Rosa di Bussoleno ad indirizzo scienze applicate, decide di iscriversi al Conservatorio G.Verdi di Torino continuando a coltivare la sua passione per la musica Jazz e per la chitarra, qui si laurea al corso di Chitarra Jazz nel settembre 2018. In seguito decide di aprire con alcuni soci il Kold Studio&Recordings, studio di produzione audio e di contenuti multimediali dove ha modo di entrare in contatto con alcune realtà lavorative del panorama torinese, collaborando come Producer per la realizzazione di spot pubblicitari e sonoring per video. Segue l’esperienza della campagna elettorale, in cui collabora con l’azienda Torinese Synesthesia per la realizzazione di contenuti di grafica e video per i social network. Attualmente continua a lavorare all’interno del Kold Studio come Music Producer seguendo cantanti e band emergenti del panorama musicale Torinese.