Digital Ethics Forum • 3 – 5 Oct. 2019

Logo_AlanAdvantage-1200x440.png

Settembre 24, 2019 admin0

Alan Advantage è una società di consulenza con sede principale a Roma (Italia) e sede secondaria a Boston (USA) che sfrutta i 30 anni di esperienza dei partner fondatori per offrire consulenza strategica nei processi di Innovazione tecnologica, R&S e Internazionalizzazione ai propri clienti.

La proposta principale per il mercato è: consentire ai clienti di adottare l’intelligenza artificiale nella propria azienda, considerando sia il punto di vista dei processi organizzativi sia il punto di vista tecnico e tecnologico.

Alan Advantage ha strette collaborazioni con centri di ricerca e università sia in Italia che negli Stati Uniti: MIT, St. John’s, John Cabot, Stevens Institute of Technology, Università di Salerno, Ca’Foscari, Università di Roma Tre, tra i principali.

Vincitore del INNOVATION AWARD 2019, Alan Advantage è il promotore del concorso di arte contemporanea Re:Humanism che esplora le relazioni tra umanesimo e intelligenza artificiale.

Il Network Alan Advantage ha 30 aziende al suo interno: l’azienda opera come un Operational Venture con investimenti fatti in 15 startup innovative e ne segue altre 15 come advisor. La maggior parte di queste aziende sono basate su tecnologie nei settori dell’intelligenza artificiale, dell’Internet Of Things e della Blockchain.

Il programma Re:Humanism, il cui primo passo è stato l’avviamento dell’Art Prize, è nato per riflettere sullo stato attuale del progresso tecnologico e in particolare focalizzandosi sullo sviluppo di tecnologie avanzate come l’intelligenza artificiale, attraverso un pensiero critico e un approccio creativo al design. I problemi etici e morali che ci sono dietro la crescita e la diffusione delle principali tecnologie sono al centro dell’attenzione delle attività di Ricerca della Alan Advantage.


logo-elegacy@2x.png

Settembre 11, 2019 admin0

eLegacy nasce come spin-off del progetto eMemory che si dedica alla costruzione e gestione del Patrimonio Digitale di individui e comunità. Ideato da Pietro Jarre, Ingegnere con 30 anni di esperienza internazionale nella costruzione di imprese di servizi, eLegacy è stato sviluppato insieme a un piccolo team di giovani e brillanti informatici torinesi: Alessandro Macagno, 26 anni, responsabile del progetto e Alberto Trivero 32 anni, esperto di sicurezza informatica.
eLegacy, nato nel 2018 ed eMemory, nato nel 2015, sono i primi due progetti di E-Virdis, società a proprietà diffusa che conta oggi 40 soci sparsi nei 5 continenti.

Con eLegacy e eMemory E-Virdis ha creato due strumenti indispensabili per un uso consapevole del web, per diffondere il concetto di una fruizione attiva e informata delle potenzialità del digitale, senza subirne le dinamiche di profitto da parte di terzi.


copertina-c@2x.png

Settembre 9, 2019 admin0

Il 3, 4 e 5 ottobre si terrà a Torino il Digital Ethics Forum, un evento completamente dedicato ai temi dell’etica nella produzione e nell’uso delle tecnologie digitali.

Il Forum, rivolto sia ai professionisti dei settori dell’innovazione e delle comunicazioni, sia a studenti e appassionati di tecnologia, nasce con l’obiettivo di generare una discussione a proposito delle implicazioni etiche che il mondo digitale ci presenta.

Il giorno 3 ottobre è dedicato interamente ai workshop che si terranno al Centro per l’innovazione sociale – SocialFare. Il 4 e 5 ottobre sono dedicati a panel di conferenze gratuite su argomenti riguardanti rispettivamente l’innovazione sociale e il mondo web e mobile, al Talent Garden – Fondazione Agnelli.

Ogni panel di conferenze prevede la partecipazione di più speaker: intellettuali, innovatori, tecnici ed esperti di legislazione, che discuteranno dei vari temi per offrire una visione a tutto tondo delle problematiche e delle opportunità di ciascun argomento. Si parlerà di modelli di business, dati personali, cybersecurity, salute, copyright, sistemi open source, app, algoritmi, informazione ed educazione.

Il Digital Ethics Forum è organizzato da Sloweb, associazione no-profit torinese che promuove un uso consapevole del web. L’associazione è attiva nella promozione di corsi di alfabetizzazione digitale per tutte le età e nell’organizzazione di eventi divulgativi per sensibilizzare a un uso responsabile delle nuove tecnologie. “Rischi e opportunità del digitale sono spesso nascosti, o sconosciuti ai più. Dal momento che le tecnologie sono sempre più parte integrante della nostra vita, risulta fondamentale riflettere su cosa sia etico o meno, per poter scegliere responsabilmente”, commentano gli organizzatori.

Per maggiori informazioni, consultare il sito dell’evento: www.digitalethicsforum.com